Domenica, 22 Ottobre 2017

ALPINISMO GIOVANILE

Il Giovane è il protagonista delle attività di Alpinismo Giovanile e pertanto non si può prescindere da una dimensione educativa.

Il Gruppo  come nucleo sociale, è il campo di azione per l'attività educativa; le dinamiche che vi interagiscono devono orientare le aspirazioni del giovane verso una vita autentica attraverso un genuino contatto con la natura.

L'Attività  con cui si realizzano questi intendimenti è essenzialmente, l'escursionismo di montagna finalizzato verso obiettivi didattici programmati inteso come recupero della dimensione del camminare nel rispetto dell'ambiente geografico (naturale e umano).

Il Metodo  di intervento si basa sul coinvolgimento del giovane in attività divertenti stabilendo con lui un rapporto costruttivo secondo le regole dell'imparare facendo. 

L'Uniformità  operativa delle Sezioni nell'ambito dell'Alpinismo Giovanile è presupposto indispensabile perchè si possa realizzare il progetto educativo del Club Alpino Italiano.

La Sezione di Bollate del Club Alpino Italiano organizza l'attività formativa di "Avvicinamento alla Montagna", rivolta alle ragazze ed ai ragazzi d'età compresa tra 8 e 17 anni.

L'attività consiste in lezioni teoriche, ed uscite escursionistiche con gli Accompagnatori di Alpinismo Giovanile (AAG), qualificati dal Club Alpino Italiano, e con gli Accompagnatori Sezionali (AS).

L'iniziativa si svolge nel periodo compreso tra il mese di aprile e il mese di ottobre (escluso luglio e agosto), e termina con la ciaspolata che si tiene nel mese di marzo dell'anno successivo.

Si informa che, per i più piccoli, vengono organizzate alcune escursioni adatte alla loro età.